RECEPTIONIST

Debora Di Monte

Proviene da un mondo totalmente diverso: dopo gli studi in Scienze dei Beni Culturali, ha lavorato in una pubblica amministrazione prima, nel sociale poi, fino a quando ha sentito il bisogno di cambiare ed entrare in un ambito lavorativo più glamorous. Ha lavorato per un brand internazionale per 5 anni. E’ nel team di Wave da luglio 2017.

CONOSCIAMO DEBORA

In che modo ti approcci ai clienti, come ti interfacci con loro?

La parola chiave è accoglienza, il cliente non si deve sentire mai rifiutato.
Ha bisogno di trovarsi in un luogo confortevole. A determinare il mood del negozio siamo noi.
Il cliente deve essere sicuro che da noi trova quello che cerca, che noi possiamo essere una risposta a ciò che vuole.

Qual è a parte migliore di lavorare da Wave?

Il rapporto con i clienti, che sono una risorsa umana fantastica. Non c’è cosa più bella di vedere un cliente che esce dal salone sorridente e soddisfatto. A quel punto sai di aver realizzato un suo desiderio.

Il tuo motto?

“Agarra la ola”, che significa “Prendi l’onda”, perché l’onda, nel surf, quando c’è, ci devi entrare dentro e prenderla. Così nella vita. Devi andare decisa verso un obbiettivo e prenderlo. Un po’ come il funambolo: non puoi farlo a un metro da terra, è come non farlo, devi andare più in alto.

C’è una persona, famosa o meno, con la quale vorresti andare a pranzo?

Philippe Daverio. E’ un uomo di estrema cultura e sottile simpatia.

Da ragazzina per quale personaggio famoso avevi una cotta?

Per due personaggi famosi, in realtà: Eric Clapton e Jimmy Page. Da bambina, intorno ai 10 anni, dichiaravo di essere fidanzata con entrambi (mio papà me li ha “fatti conoscere”). Da ragazzina vera e propria avevo una cotta per Axl Rose dei Guns N’ Roses.

Dal momento che sei appassionata di musica, la tua canzone preferita?

Vado molto a periodi. In questo momento c’è una canzone che ascolto moltissimo, è “Plastic Hamburgers” dei Fantastic Negrito.

“Agarra la ola”, perché l’onda, nel surf, quando c’è, ci devi entrare dentro e prenderla.