TECNICO DEL COLORE

Alessandra Flora

Giovanissima, ha frequentato la scuola per parrucchieri a Firenze conseguendo due diplomi.
Appena terminati gli studi entra a far parte dello staff di Wave, dove accresce la sua formazione attraverso corsi specialistici Aveda. La formazione continua, affiancata da Fabio e Rosaria, e il lavoro in salone accrescono le sue competenze di tecnica del colore. E’ nel team di Wave da 6 anni.

CONOSCIAMO ALESSANDRA

Qual è la parte migliore del lavorare a Wave?

E’ un percorso di crescita continua, un confronto tra professionisti. Attraverso il lavoro di equipe si arricchiscono continuamente le competenze. Ognuno di noi collabora e concorre per la crescita del gruppo.

Perché hai scelto questo ramo così specifico del tuo lavoro?

Perché è molto artistico, è in grado di fare emergere, appunto, il mio lato creativo. Attraverso le tecniche acquisite è possibile valorizzare un taglio appena eseguito e realizzare i desideri della cliente.

La tipologia di colore o le tecniche che più ti diverte realizzare?

La cosa che più mi diverte e mi dà più soddisfazione è “guidare” la cliente verso un look e uno stile in cui si sente a suo agio. Ogni persona è diversa e il nostro compito è quello di valorizzare ogni tipo di personalità. Ci sono molte tecniche di colorazione, la cosa più soddisfacente è trovare quella giusta per la persona che hai davanti.

Le tue passioni al di fuori del lavoro?

La prima passione in assoluto è il mio lavoro. Mi piace leggere, adoro l’arte , infatti ho frequentato la Facoltà di Beni Artistici all’università.

Il tuo sabato sera ideale?

Non sono un tipo molto mondano. Quando esco la mia serata ideale è pub, birra e amici. Penso che se hai la giusta compagnia è indifferente il posto in cui ti trovi.

Il tuo motto?

“Stay positive!”.

C’è un taglio, un colore o uno styling che vorresti fare, ma per il quale alla fine non hai mai il coraggio?

No, sinceramente no, ho fatto qualunque cosa.

Il tuo film preferito?

Non ne ho uno in particolare. Mi piacciono i film che mi emozionano, quindi posso passare da una commedia romantica a un horror movie nel giro di poche ore.

“Stay positive!”